Centrali telefoniche e smartphone

centrali telefoniche e smartphone alcatel lucent
Smartphone come interni della nostra centrale telefonica, oggi si può!

Vi starete chiedendo cosa c’entrano due sistemi così diversi e perché li mettiamo a confronto. Uno, le centrali telefoniche, è una soluzione aziendale per la gestione delle telefonate interne, esterne, video conferenze, sedi distaccate e molto altro, mentre gli smartphone sono per antonomasia un dispositivo privato che tutti noi, o quasi, usiamo quotidianamente per parlare nella nostra vita privata e aziendale, per leggere le email, giocare, seguire i social network etc…
Quindi cosa li unisce? Semplice, uno smartphone può essere un telefono interno della nostra azienda e quindi parlare con la centrale telefonica!
Comodo vero?
Quasi tutti gli smartphone hanno pre-installato un’applicazione che in gergo si identifica con client SIP, ossia un programma che permette di collegarsi ad un server telefonico ed effettuare o ricevere telefonate da esso. Se non è presente non c’è problema sarà sicuramente scaricabarile gratuitamente oppure, come spesso accade con Alcatel Lucent o Wildix, basta installare l’applicazione proprietaria per avere tutte le funzionalità di un apparecchio fisso all’interno del proprio smartphone.
E per le centrali telefoniche? Semplice, quasi tutte le centrali telefoniche di ultima generazione hanno integrato a bordo un server telefonico SIP.
Ecco svelato l’arcano!
Se avete in azienda, o state progettando un investimento, una centrale telefonica di non più di 5 o 6 anni è molto probabile che al suo interno sia già presente la gestione dei client SIP, altrimenti spesso basta un piccolo aggiornamento software per abilitare tale funzione.
Con uno scenario del genere possiamo immediatamente capire quanto i nostri collaboratori più inclini a lavorare in mobilità come commerciali, manutentori, manager e direttori possano usufruire al massimo del proprio smartphone, magari avuto tramite l’operatore telefoniche aziendale includendo così ottime tariffe e traffico internet al di fuori della struttura aziendale, ritrovando allo stesso tempo tutte le funzionalità della centrale telefonica che abbiamo installato in ufficio.
Non stiamo parlando di futuro o di grandi aziende, anche in 5 collaboratori si può benissimo sfruttare questa tecnologia diminuendo lo spreco di tempo e lo stress.
 

Alcatel Lucent le comunicazioni incontrano il Cloud

alcatel lucent innovazione delle reti
Alcatel Lucent e le soluzioni innovative delle comunicazioni

La capitalizzazione di milioni di connessioni quotidiane su internet passa assolutamente dalla trasformazione delle comunicazioni macchina macchina. Attualmente i provider si occupano solo di vendere banda o semplici servizi agli utenti finali senza preoccuparsi di sviluppare soluzioni a valore aggiunto, innovativi e a costi ridotti.
La previsione degli analisti però ci dice che entro il 2015 sono attesi più di 15 miliardi di dispositivi connessi ad Internet che richiederanno servizi, applicazioni e banda da usare quotidianamente sia in ambito privato che aziendale. Ciò comporta una riorganizzazione dei classici operatori telefonici. Le prime soluzioni attuate sono:

  • investire in nuove tipologie di business, ricerca e sviluppo e partnership fra aziende
  • espandere gli attuali gruppi di business-to-business per intercettare le richieste dei clienti in continuo aumento
  • la creazione in casa di soluzioni macchina macchina includendo servizi cloud
  • offrire a clienti enterprise servizi integrati e data center innovativi per massimizzare i ricavi dei loro investimenti

Esperti in gestione dei dispositivi, billing, provisioning, sicurezza, data storage e altri servizi in connessione permetteranno alle aziende di acquisire nuovi clienti di classe enterprise per offrire soluzioni sempre connesse, disponibili online da qualunque località attraverso dispositivi fissi o più probabilmente mobili.
Non è solo una sfida per il settore marketing anzi, i reparti tecnici, se vorranno rimanere presenti nel mercato delle comunicazioni, dovranno seguire l’esempio delle grandi multinazionali come Alcatel Lucent e i suoi programmi di High Leverage Network e Hosted Solution, questo solo per fare un paio di esempi.
Quello che vogliamo farvi capire è che gli investimenti dovranno finalmente essere finalizzati all’innovazione delle nostre strutture e delle nostre applicazioni. Essere sempre connessi con computer portatili, cellulari, smartphone e tablet, senza però poter usufruire dei servizi base in modo fluido e sicuro non è molto conveniente per i clienti e nemmeno per i fatturati delle aziende.
Che le comunicazioni stiano diventando globali non significa solo che sono disponibili da qualunque parte del mondo, ma che ogni dispositivo e ogni applicazione deve poter interagire con noi e con tutti i nostri apparati che quotidianamente usiamo come le centrali telefoniche, gli smartphone, le stampanti, le memorie di massa e soprattutto le applicazioni più disparate.
Se volete seguire più da vicino l’evoluzione delle comunicazioni macchina macchina di Alcatel Lucent seguite questo link, per tutto il resto sapete dove trovarci, a presto!

Dect Alcatel Lucent

Finalmente disponibili gli apparecchi Dect Office 1750 e Office 1350 da usare con tutte le versioni di centrali telefoniche Alcatel Lucent.
Entrambi i dispositivi dispongono di:

  • display LCD Ambra retro illuminato per un’ottima visione dei menù e impostazioni
  • altoparlante di ottima qualità per l’uso della funzione viva voce durante le conferenze
  • 50 nomi in rubrica per il 1750 e 20 nomi in rubrica per il 1350 ottimi per la velocizzazione delle ricerche e delle chiamate
  • CLI disponibile su entrambi i modelli per la visualizzazione del numero di chi ci sta chiamando
  • sistema evoluto per l’aggiunta di 5 apparecchi gestiti dalla stessa base.
  • 10 suonerie disponibili di cui 5 polifoniche e 5 classiche
  • suoneria diversificata fra chiamate esterne ed interne per riconoscere immediatamente il chiamante
  • notifica dei messaggi vocali presenti in casella
  • … e molte altre funzionalità da scoprire …

 

dect alcatel lucent office 1750
Nuovo apparecchio Dect 1750 compatibili con le centrali Alcatel Lucent

dect alcatel lucent office 1350
Nuovo apparecchio Dect 1350 compatibili con le centrali Alcatel Lucent

 
 
 
 
 
 
 
 
 
Per ogni informazione, dettagli tecnici e costi contattateci senza impegno come sempre!

Alcatel Lucent wireless senza confini

videoconferenza-alcatel-lucent
Video conferenza transoceanica riuscita grazie ad LTE di Alcatel Lucent

E’ notizia di pochissimi giorni fa che Alcatel Lucent è riuscita nell’intento di dimostrare che la tecnologia wireless di 4 generazione (4G) LTE è in grado di supportare i migliori servizi audio e video attualmente in uso, ampliando le possibilità per il futuro grazie alla sua velocità e alla larghezza di banda passante.
In collaborazione con il partner China Mobile e i laboratori Bell negli USA, Alcatel Lucent ha effettuato una videochiamata in HD, ossia in alta definizione, in cui hanno preso parte contemporaneamente più dispositivi fissi e mobili. Un esempio classico di videoconferenza multi-party in wireless. Le domande principali erano due:

  • LTE è realmente adatto a supportare in wireless tecnologie HD?
  • l’effettiva copertura dichiarata da Alcatel Lucent è realmente raggiungibile in un contesto globale?

Ebbene si, la qualità è stata effettivamente misurata e rientra in pieno negli standard attuali dell’HD e per la distanza non ci sono problemi, i due end point erano a circa 10.000 km l’uno dall’altro effettivamente installati uno per ogni lato dell’oceano Atlantico.
Tutto questo è stato reso possibile dalle nuovissime celle lightRadio, che già vi abbiamo presentato e che, a detta di Alcatel Lucent, dimezza i consumi delle reti wireless, aumenta di molto la banda disponibile per le applicazioni e, non da meno, cercherà di risolvere l’annoso problema dei tralicci su cui si installano ora le parabole e i dispositivi 2G e 3G.
Per ora è tutto, non ci resta che attendere anche in Italia lo sviluppo di questa tecnologia innovativa e realmente di grande impatto sociale grazie alle caratteristiche tecniche che stanno emergendo nei test sul campo.
 

Centrali telefoniche Alcatel Lucent integrazione in azienda

Alcatel Lucent OpenApi
Integrazione fra centrali telefoniche e mondo informatico

Come vi abbiamo già mostrato pochi giorni fa con la news sul nuovo smartphone, Alcatel Lucent sta spingendo sempre di più verso l’integrazione del mondo informatico con quello delle telecomunicazioni. Possiamo vedere come negli ultimi due anni sia stata in grado di sviluppare apparati di rete wireless sempre più evoluti per aumentare l’usabilità delle reti wifi rendendo gli utenti liberi di muoversi senza perdere le proprie abitudini.
Dall’altra parte ha sempre cercato di sviluppare un sistema informatico di soluzioni applicative in grado di integrarsi con le realtà aziendali e ovviamente con le proprie centrali telefoniche e non solo. A questo proposito a lanciato tempo fa la piattaforma OpenApi una soluzione di gestione e promozione delle applicazioni a livello mondiale.
Non si parla solo di semplici API per sviluppare software aziendale, ma di un vero e proprio circuito in cui le nostre soluzioni saranno in grado di attrarre gli operatori telefonici, le grandi software house e soprattutto gli utenti finali che potranno così scoprire infinite possibilità nell’utilizzo delle loro centrali telefoniche aziendali e dei lori telefoni privati.
Per capire meglio ciò di cui stiamo parlando vi presentiamo un nuovo video in cui Alcatel Lucent mostra proprio l’idea che c’è dietro al concetto di OpenApi, idea che deriva da grandi menti del nostro tempo che hanno fatto dell’integrazione un vero e proprio impero aziendale.

Polycom si presenta

polycom
Polycom leader nelle audio e video conferenze si presenta!

Polycom è una società in continua crescita, all’avanguardia nei servizi di  telepresenza utilizza la potenza del video per portare l’entusiasmo all’interno della propria società così come nei suoi partner e clienti.
Polycom sviluppa, produce e commercializza una gamma completa di endpoint di comunicazione vocale, video di qualità e accessibili a tutti i tipi di utenti. Inoltre dispone di soluzioni voce e software di gestione video, Web conferencing software, multi-network gateway e soluzioni di conferenza multipunto.
Il 75% dei dipendenti Polycom lavora nel settore IT e ingegneria, mentre il 25% sono professionisti di supporto tra cui finanza, vendite, risorse umane, marketing e produzione. Polycom è orgogliosa di essere un buon cittadino globale, e offre prodotti che promuovono la sostenibilità del pianeta diminuendo i consumi e migliorando i materiali per renderli sempre più eco-compatibili.
 

Smartphone prodotto da Alcatel Lucent

smartphone alcatel lucent Vodafone 555 blue
Nuovo Smartphone Alcatel Lucent incentrato sui Social Network

Siamo in quella che da molti viene definita “l’era social” ed il motivo è presto detto: tutto quello che facciamo, o potenzialmente tutto, viene dato in pasto alle masse attraverso i social network.
Non esiste più una persona che non sappia cosa sia Facebook e nemmeno un giovane che non abbia un account Twitter, e vista questa grande predisposizione sociale delle nuove generazioni i produttori di centralini Alcatel Lucent vertono molta della loro ricerca verso la socialità mobile, ovvero verso quei telefoni che spingono le persone a condividere, spostando di fatto il proprio core business dall’assistenza Alcatel Lucent alla produzione di mezzi di comunicazione di massa.
 
Prodotto da Alcatel Lucent, il Vodafone 555 Blue ha una tastiera qwerty e un sistema operativo altamente personalizzato che mette le funzionalità Facebook al cuore del device: per esempio i messaggi di Fb compaiono con gli sms nella stessa casella in entrata, mentre un pulsante dedicato ‘F’ permette di condividere i messaggi sul sito.
Il prezzo dello smartphone dovrebbe aggirarsi sui 100 dollari, considerata la soglia cruciale per l’adozione di massa. Le due partner lo definiscono il primo device Facebook-centrico per clienti pre-pagati.
Vodafone e Facebook sperano di conquistare così non solo mercati come India, Sud Africa e Turchia, dove l’utilizzo dei cellulari e di Facebook è in rapida crescita, ma anche Paesi più maturi come la Gran Bretagna, attraendo teenager e altri pesanti utilizzatori del social networking (Fonte)
 
Ovviamente leggete tutto l’articolo alla fonte originale dello stesso, ma quello che ci piace far notare è come una azienda possa essere interessata a nuove sezioni di mercato alle quali non aveva mai nemmeno pensato, spinta dal fatto che il mercato stesso è in continuo movimento.

Software per i telelavoratori

telelavoratori alcatel lucent
Il telelavoro e il lavoro mobile aiutano la produttività, Alcatel Lucent PIMphony Softphone ci permette di farlo.

Capita a volte su questo sito di fare articoli a puntate, di dividere argomenti complessi e lunghi da spiegare in post suddivisi e distribuiti in diverse settimane, in maniera che ognuno possa seguire la vicenda alla quale interessato o il tutorial che vorrebbe seguire.
Oggi vogliamo parlare di Alcatel Lucent PIMphony, e lo facciamo abbinando il discorso al telelavoro.
I telelavoratori o i lavoratori mobili possono accedere alla serie completa delle funzionalità di PIMphony anche se si trovano fuori ufficio.
TramitePIMphony infatti, possono collegarsi alle soluzioni OmniPCX Office aziendale in modo semplice e ovunque si trovino, utilizzando un normale accesso a Internet: il collegamento, inoltre, è protetto, perché utilizza il protocollo HTTPS.
Il supporto vocale su IP PIMphony non è supportato in questa configurazione. Per eseguire ricevere le chiamate vocali, è possibile utilizzare un cellulare o un qualunque altro telefono configurate modalità servizio numero unico.
La configurazione della connessione remota di PIMphony è molto semplice, perché non richiede la creazione di alcuna VPN.
La soluzione è inoltre conforme alle norme di sicurezza eventualmente dotato a livello aziendale ,per la protezione da attacchi esterni si adatta alle restrizioni di attraversamento determinate da proxy, router e firewall.

Attraversamento di Proxy
se l’accesso remoto all’Alcatel Lucent OmniPCX Office RCE prevede l’attraversamento di un server Proxy, è necessario configurare il client PIMphony in modo che utilizzi tale Proxy (l’indirizzo IP del server Proxy si configura in PIMphony).

Attraversamento di router e firewall
se l’accesso remoto all’Alcatel Lucent OmniPCX Office RCE presso la lan aziendale prevede l’attraversamento di un router o firewall:

  • Il router o il firewall devono essere configurato in modo da reindirizzare il traffico HTTPS all’indirizzo IP di Alcatel Lucent  OmniPCX.
  • Il software  PIMphony deve essere configurato con l’indirizzo IP pubblico o il nome di dominio dell’azienda. La configurazione LAN/WAN e compresa nella procedura guidata di configurazione di  PIMphony

Verizon affronta il crescente problema del furto delle credenziali

Verizon
L’autenticazione a due fattori offre agli utenti un elevato livello di protezione

NEW YORK – Gli accessi non autorizzati a reti aziendali attraverso l’utilizzo di username e password rubate hanno raggiunto il 45% nel 2010, secondo il Verizon 2011 Data Breach Investigations Report, e questo porta le credenziali in seconda posizione nella classifica della tipologia di dati maggiormente compromessi.
Per aiutare ad affrontare questa crescente minaccia, Verizon sta potenziando i propri servizi cloud-based di Enterprise Identity per dare alle aziende maggiori possibilità di autenticazione degli utenti aziendali nelle reti aziendali garantendo, allo stesso tempo, una valida protezione.
I servizi di nuova generazione Enterprise Identity di Verizon sono ora in grado di supportare dispositivi popolari come smartphone e tablet – inclusi quelli che utilizzano il sistema operativo iOS, così come i dispositivi Android e BlackBerry.
Questo permetterà agli utenti di accedere ai network aziendali con maggiore facilità utilizzando un’autenticazione a due fattori tramite un processo che prevede l’invio all’utente finale di un codice dinamico da utilizzare con un personal identification number (PIN). In più, i servizi di identity di Verizon ora abilitano anche le funzionalità di firma digitale per contratti, testamenti e altri documenti legali.

L’autenticazione a due fattori offre agli utenti un elevato livello di protezione

            L’utilizzo di dispositivi mobili che prevedono l’autenticazione a due fattori rafforza notevolmente la sicurezza per ciascun utente perché considera più elementi, come il numero di telefono e la posizione, per convalidarne l’identità. Questo rende più semplice l’implementazione per i consumatori e per le aziende, offrendo agli utenti molteplici modalità di autenticazione per accedere al network in caso di perdita o furto del proprio “token”.
Fino ad oggi le aziende hanno utilizzato token o key-fob ideati appositamente per consentire l’accesso alle reti, un processo laborioso che richiedeva numerose attività di gestione e sviluppo dei token per decine di migliaia di lavoratori, sprecando così una grande quantità di tempo e di risorse. Processo che, il più delle volte, non includeva un piano di azione in caso di furto o smarrimento dei token.
“Con il rilascio dell’ultima versione dei nostri servizi di Enterprise Identity, stiamo rivoluzionando le regole dell’autenticazione a due fattori,” ha dichiarato Peter Tippett, Verizon Vice President of Industry Solutions and Security Practices. “Ci aspettiamo che rafforzando i metodi per l’autenticazione, saremo in grado di ridurre sensibilmente i rischi per la sicurezza aziendale e migliorare la sicurezza delle informazioni sensibili semplificando il carico di lavoro dei dipartimenti IT dell’azienda.”

Le funzionalità di firma digitale permettono di raggiungere migliori risultati di business

            L’ultima versione dei servizi di Enterprise Identity fornisce anche funzionalità di firma digitale per gli utenti. Le firme digitali sono utilizzate in vari settori, soprattutto in campo medico e legale. Per esempio, attraverso questo servizio, i medici possono prescrivere elettronicamente i medicinali che necessitano di prescrizione medica in conformità con le normative del Drug Enforcement Administration. Tra gli altri utilizzi delle firme digitali in campo aziendale c’è la firma di importanti documenti quali i W-9 form.
Oltre alle funzionalità di firma digitale, i servizi Verizon Enterprise Identity offrono ai clienti un’applicazione mobile nota come ID Message Center che permette agli utenti di monitorare e tracciare le proprie firme digitali.

Piattaforma di servizi di Identity potenziata e basata su standard aperti

La potenziata piattaforma di identity di Verizon aderisce agli standard OATH (Initiative for Open Authentication), che si basano su un sistema di standard aperti che, come i sistemi proprietari già esistenti, richiede agli utenti di fornire due “prove” della propria identità. Utilizzando un sistema basato su standard aperti, le aziende possono utilizzare vari dispositivi di ID token senza modificare i sistemi di sicurezza back-end esistenti.
Forniti tramite il cloud, i servizi Verizon Enterprise Identity hanno lo scopo di ridurre i costi e la complessità spesso associati ai servizi di Identity. Con questa soluzione, gli utenti non hanno bisogno di comprare altro hardware o software, e se un utente perde un dispositivo, avrà la possibilità di aggiungere in maniera semplice un secondo dispositivo in modo da recuperare il proprio codice dinamico di autenticazione.
Verizon Business attraverso la sua consociata Terremark offre sevizi di sicurezza gestita, soluzioni per risk e compliance management, soluzioni di data loss e prevention e soluzioni di identity management, forniti attraverso gli oltre 1.200 professionisti di sicurezza a livello mondiale. Per maggiori informazioni visitate  Verizon Security Solutions.  L’azienda fornisce inoltre dati e analisi sulla sicurezza in tempo reale su Verizon Security Blog.

Alcatel Lucent premiata come migliore soluzione di Contact Center

Alcatel Lucent Contact Center
La soluzione per i nuovi contact center la fornisce Alcatel Lucent

Oggi non parliamo di assistenza Alcatel-Lucent ma dell’azienda, quella vera, che ha annunciato di aver ricevuto per il 2011 Frost & Sullivan Asia Pacific ICT Award come miglior fornitore di Applicazioni Contact Center dell’anno. Questo premio è stato presentato all’inizio di questo mese per prestazioni eccezionali nel settore Asia-Pacifico TIC.
La suite software di Genesys di Alcatel-Lucent Enterprise gestisce le interazioni con i clienti via telefono, web, social media e dispositivi mobili.
Gestisce le conversazioni dei clienti attraverso canali multipli e risorse – self-service, assistito-service e proattiva di sensibilizzazione – soddisfa le richieste dei clienti e ottimizza gli obiettivi di customer care, mentre in modo efficiente utilizza le risorse. Il software Genesys gestisce oltre 100 milioni di interazioni con i clienti ogni giorno per 4.000 aziende ed enti governativi in ​​80 paesi. Queste aziende e le agenzie possono sfruttare l’intera organizzazione, dal contact center al back office, mentre coinvolgono dinamicamente i loro clienti.
Secondo Frost & Sullivan, Alcatel-Lucent è stata premiata per la sua robusta e completa gamma di soluzioni Genesys, che include nuove soluzioni per l’impegno sociale dei media, l’ottimizzazione della forza lavoro e gestione delle attività digitali. Frost & Sullivan ha inoltre preso atto della più stretta integrazione fra Genesys e le soluzioni Enterprise di Alcatel-Lucent.
Questa combinazione aggiunta ad un forte modello di coinvolgimento del cliente hanno facilitato una più rapida crescita dell’industria globale in nell’aria Asia-Pacifico nel corso dell’ultimo anno.
“Il team locale Genesys ha guadagnato una posizione invidiabile come consulente di fiducia per i propri clienti attraverso diversi mercati verticali, allo stesso modo per le imprese sia di piccole-medie dimensioni che grandi dimensioni. La sua forza è stata nei servizi di Contact Center hosted, aggiungendo così un elemento chiave di differenziazione per l’assegnazione di questo premio”
“Le soluzioni Genesys, unita alla passione e l’impegno che i tecnici hanno con i nostri clienti in Asia-Pacifico, ci aiuta a innovare e fornire risultati rivoluzionari nel coinvolgimento del cliente e ci permette di essere riconosciuti come il leader APAC nelle applicazioni di customer service e contact center”, ha detto Michael McBrien, Senior Vice President, APAC, Alcatel-Lucent Enterprise. “E’ questo livello di attenzione che soddisfa la crescente domanda di customer care e aiuta le aziende nella regione APAC nel miglioramento della qualità della customer experience.”
Il 2011 di Frost & Sullivan Asia Pacific ICT Awards, tenutasi a Singapore, riconosce le aziende del settore dell’informazione e della comunicazione che hanno superato il concorso e hanno dimostrato prestazioni eccezionali in tutta la regione Asia Pacifico.