Unione europea, VoIP e Vodafone

Unione Europea
L'unione europea vuole regolamentare il VoIP su rete mobile.

Poco tempo fa abbiamo parlato su questo sito del fatto che una grande azienda, una grande multinazionale come Vodafone, in Italia blocca il traffico VoIP per far sì che i propri utenti paghino comunque la bolletta intera, di fatto impedendo lo sviluppo di una tecnologia già esistente.
Vodafone infatti obbliga i propri utenti che vogliono usare questo tipo di servizi, ovvero i servizi con traffico voce VoIP, a usare una tariffa Internet plus ovvero una tariffa molto più costosa di quella standard.
È proprio di questi giorni la notizia che l’unione europea proporrà una rete Internet continentale neutrale che serva ad annichilire tutte le violazioni effettuate dagli operatori di rete e dai fornitori di servizi Internet, facendo una cosa simile a quella fatta in America e inseguendo l’obiettivo di arrivare ad una legge che gestisca il traffico di rete in maniera tale da fornire a tutti la possibilità di competere a pari livello.
È ovvio che nel mirino della UE sono finiti molti operatori tra i quali appunto Vodafone, visto che secondo l’unione l’impedimento di uso di tecnologie esistenti per la comunicazione compromette di fatto la competizione tra i vari campi e tra le diverse aziende.
Speriamo che sia la volta buona in cui le tecnologie vengano lasciate libere di evolversi a prescindere dalle lobby che le controllano.